Biblioteca digitale delle cinquecentine della Crusca

Banca dati delle cinquecentine della Biblioteca dell'Accademia della Crusca


Risultato


Borghini, Vincenzio

Annotationi et discorsi sopra alcuni luoghi del Decameron di M. Giovanni Boccacci / fatte dalli molto magnifici sig. Deputati da loro Altezze Serenissime, sopra la correttione di esso Boccaccio, stampato l'anno MDLXXIII. - In Fiorenza : nella Stamperia de i Giunti, 1574 (In Fiorenza : nella stamperia di Filippo, e Iacopo Giunti, e fratelli, 1573).
[40], 142, [18] p. : 1 ritr. ; 4

ICCU/BVEE/017093.
Segn.: *4 Aa-Dd4 a4 B-S4 T8. - Var. C1 dell'ed. stesso tit., datata 1573. Ritr. di Boccaccio e della regina Giovanna a c. *4v. Fregi ed iniziali xil., anche figurate. - Marca (Z653) sul front. e (Z645) in fine. - Opera redatta in gran parte da Vincenzo Borghini; gli altri deputati sono Bastiano Antinori, Agnolo Guicciardini, Antonio Benivieni, cfr. DBI, v. 12, p. 686

CONTENUTO: Cc. *2r-*3v: dedica di Filippo e Iacopo Giunti a Don Ernando Cardinale De Medici, dat.: "Di Firenze li 9 di novembre 1573"; c. *4r: approvazione: "F. Paulus Constabilis ..."; c. *4v: 2 ritratti xil.; cc. Aa1r-Dd2v: proemio; cc. Dd4r-S3v: testo; cc. S4r-T6v: tavole; c. T7r: "Registro"; colophon; c. T7v: marca

ESEMPLARE CIT.5.24. RARI.e.46. 1.5.47/2: Leg. in tutta perg. su piatti di cartone, dorso tit. in oro, tagli spruzzati di blu (20,6x14x2 cm). Sulla controguardia ant. nota ms di tipo collazionale. Sul r. della 1 c. di guardia ant. nota ms con citazione abbreviata dell'opera. Esemplare rifilato. Mutilo dell'ultima carta bianca. Ricco apparato di postille autografe dell'autore e cancellature nei margini delle c.Sul r. della c. di guardia ant. nota ms con citazione abbreviata dell'opera. Leg. in ottavo di perg. su piatti di cartone ricoperti in carta marmorizzata; cartellino con indicazione del tit. impresso in oro applicato sul dorso (24x17x2 cm). Legato con G. Boccaccio, "Il Decameron di messer Giovanni Boccacci cittadino fiorentino, ricorretto in Roma et emendato secondo l'ordine del sacro Conc. di Trento, et riscontrato in Firenze con testi antichi et alla sua vera lezione ridotto da' deputati di loro alt. ser.", Firenze, Giunta, 1573. Mutilo dell'ultima carta bianca. Leg. moderna in ottavo di pergamena; indicazione ms. autore, titolo ed anno sul dorso; incisioni e dorature sui tagli degli ultimi fascicoli (21x15x2 cm).
CIT.5.24 : Sulla controguardia ant. precedente colloc. ms depennata: "D.5.7"; ivi, inoltre, colloc. ms depennata: "D.6"; ivi, inoltre, colloc. ms a lapis: "C.5". Sul front. timbro A dell'Accademia della Crusca. Num. inventario: 6563. Sulla controguardia ant., ann. ms: "R". Sulla c. di guardia ant., precedente colloc. ms a lapis depennata: "A3"; sotto, colloc. ms a lapis depennata: "2.3.5"; sotto, colloc. ms a lapis: "m6".

Esemplare descritto nel catalogo della mostra organizzata dalla Biblioteca nazionale Centrale di Firenze su Vincenzio Borghini, in ragione delle annotazioni ms autografe dell'autore, nei margini delle c. Cfr. Vincenzio Borghini, Filologia e invenzione nella Firenze di Cosimo I, Olschki, Firenze, 2002, pp. 290-293


IMPRONTA: CIT.5.24: rame m-i- oafu halo (3) 1574 (R)|rame m-i- oafu halo (3) 1574 (R)|rame m-i- oafu halo (3) 1574 (R)

Collocazione: CIT.C.5.24
Rari.e.46
1.5.47/2

Rilegato con:
Il Decameron di messer Giovanni Boccacci cittadino fiorentino, ricorretto in Roma et emendato secondo l'ordine del sacro Conc. di Trento, et riscontrato in Firenze con testi antichi et alla sua vera lezione ridotto da' deputati di loro alt. ser.

© 2010 ACCADEMIA DELLA CRUSCA - vietato riprodurre senza autorizzazione testi e immagini