Biblioteca digitale delle cinquecentine della Crusca

Banca dati delle cinquecentine della Biblioteca dell'Accademia della Crusca


Risultato

Vedi le immagini dei seguenti esemplari:

CIT.A.5.26 (digitalizzazione integrale)


Digitalizzazione parziale anche in:
IL FONDO DEI CITATI


Biringuccio, Vannoccio

De la pirotechnia, libri X : dove ampiamente si tratta non solo di ogni sorte & diuersita di miniere, ma anchora quanto si ricerca intorno à la prattica di quelle cose di quel che si appartiene à l'arte de la fusione ouer gitto de metalli come d'ogni altra cosa simile à questa / composti per il s. Vannoccio Biringuccio sennese. - [S.l.] : [Sn.], 1540 (Stampata in Venetia : per Venturino Roffinello, ad instantia di Curtio Nauo, & fratelli, 1540).
[8], 168 c. : ill. ; 4°

EDIT16.
Segn.: [fiore]8 A-X8. Front. in cornice sil.. - La data di pubblicazione figura sul front. e sul colophon a c. X8r, gli altri dati relativi alla pubblicazione dal colophon. Marche di Navò sul front. (Z782) e sul v. del front. (Z786). Sul front. segue il tit.: "Con priuilegio apostolico & de la cesarea maesta & del illustriss. Senato Veneto"

CONTENUTO: c. [fiore]1v: dedicatoria di Curzio Navò a Bernardino Moncelesi e marca di Navò Z786; cc. [fiore]2r-[fiore]3v: tavola dei capitoli; cc. [fiore]4r-X8r: testo; c. X8r: colophon; c. X8v: bianca

ESEMPLARE CIT.A.5.26: Leg. in mezza perg. su piatti di cartone rivestiti in carta decorata (21,5x15x3 cm), dorso piatto tit. Sul dorso ms: "C". Sulla controguardia ant. ms: "Cit.". Sul r. della c. di guardia ant. note mss di 2 mani con citazione abbreviata dell'opera. Note marginali mss. A c. X8v nota ms (sec. XVII): "Ricordo chome questa notte passata che è stata la notte della vigilia di tutti i sancti dell'anno 1651 al pisano a ore sette in circa si appiccha fuoco alla chiesa di s.ta Caterina dove stanno i padri domenicani e abbruciò ogni cosa cioe tutti gli altari eccettuato quello della Mad.na del Rosario e quel del nome di Gesu che furno saluati dal uscio di verso(?) corto(?) della Compagnia del Crocione. L'organo il coro laltar grande e tutti abbruciorno non poterono saluare meno il Santissimo perchè il fuoco dicono si appicciassi in coro da una torcia che per negligenzia di un frate non fu spenta bene spettacolo in vero orrendo questa gran perdita di molte belle tauole di altari et argenterie et molte altre cose che per breuita tralascio".
CIT.A.5.26 : Sulla controguardia ant., parzialmente coperta da etichetta con l'attuale colloc., precedente colloc. ms, di cui risulta leggibile solo l'ultima parte: "[...]34". Sul r. della c. di guardia ant. altra colloc. ms: "L 4". Sul front. timbro A dell'Accademia della Crusca. Precedenti attestazioni: in testa al front. nota ms di possesso parzialmente illeggibile: "Con.s S.ti Dom.ci de Pist.a fr. Hieronymus [...]". Num. inventario: 6246.

Sopralluogo


IMPRONTA: CIT.A.5.26: 5.in .Ear o,au maqu (3) 1540 (R)

Collocazione: CIT.A.5.26

© 2010 ACCADEMIA DELLA CRUSCA - vietato riprodurre senza autorizzazione testi e immagini