Biblioteca digitale delle cinquecentine della Crusca

Banca dati delle cinquecentine della Biblioteca dell'Accademia della Crusca


Risultato

Vedi le immagini dei seguenti esemplari:

CIT.F.7.13 (digitalizzazione integrale)


Digitalizzazione parziale anche in:
IL FONDO DEI CITATI



Seconda parte delle Deche ... / di T. Livio Padovano ; tradotte da m. Iacopo Nardi, cittadino Fiorentino (In Venetia : appresso Bartholomeo Rubini, 1574).
[1] 524-829, [1], [60] c.

EDIT16.
Segn.: a-pp8 qq4 a-g8 h4

ESEMPLARE CIT.F.7.13: Leg. in tutta perg., dorso tit., tagli colorati in nero (21,4x16x4 cm). Sul r. della 1. c. di guardia ant. nota ms con citazione abbreviata dell'opera.
CIT.F.7.13 : Sulla controguardia ant. colloc. ms: "F.7". Sul v. della 1. c. di guardia ant. precedente colloc. ms solo in parte legg.: "[...].8.26". Sul r. della 1. c. di guardia ant. etichetta con precedente colloc.: "F.7.169". Sul front. timbro A dell'Accademia della Crusca. Num. inventario: 7132.


IMPRONTA: CIT.F.7.13: daa- rato laco chla (C) 1574 (R)

Collocazione: CIT.F.7.13

Fa parte di:
Le Deche di T. Liuio Padouano dell'istorie romane, diuise in due parti tradotte in lingua toscana da m. Iacopo Nardi, cittadino Fiorentino con le postille, che dichiarano secondo i nomi moderni, i paesi, le citta, i fiumi ... con la tauola, de' re, consoli, tribuni ... & delle cose notabili, dichiaratione di molti vocaboli toscani, dal traduttore in molti luoghi usati, con l'indice delle sentenze che nell'opera si contengono

© 2010 ACCADEMIA DELLA CRUSCA - vietato riprodurre senza autorizzazione testi e immagini