Biblioteca digitale delle cinquecentine della Crusca

Banca dati delle cinquecentine della Biblioteca dell'Accademia della Crusca


No cinquecentina


Chiabrera, Gabriello

Narrazione della morte di S. Gio. Batista / poemetto di Gabriello Chiabrera.. - In Fiorenza : nella stamperia de' Giunti, 1602 .
38, [2] p. ; 4°

Segn.: A-E4 [E4 bianca]. - In fine al testo: Il fine del primo libro.. Iniziali e fregi xil.. La segn. riportata sugli Annali dei Giunta è errata. - Sul front.: al serenissimo gran duca di Toscana suo signore (Ferdinando I de' Medici, 30 luglio 1549 - 17 febbraio 1609, Granduca di Toscana dal 1587 al 1609).. - Marca sul front.

ESEMPLARE RARI.e.86/1. RARI.e.86/1. RARI.e.86/1: Anche legato con altri 12 opuscoli cinque-settecenteschi di argomento vario. A p. 3 annotazione di carattere bibliografico. Leg. moderna in carta zigrinata; piatti rivestiti in carta marmorizzata (21x16x3 cm).


IMPRONTA: RARI.e.86/1: e.e, e.se e.e, VaTe (3) 1602 (A)

Collocazione: RARI.e.86/1

Rilegato in questo volume anche:
Trattato della confessione et communione : dove brevissimamente si insegna come s'ha da confessare, & communicare ogni fedel christiano / raccolto dall'opere del r.p.f. Luigi di Granata, dell'Ordine di S. Domenico per m. Giovanni Miranda
Tre canzoni de la s. Isabella Cervoni da Colle in laude de' Christianiss. re, e regina di Francia e di Navarra, Enrico Quarto, e madama Maria de' Medici.
Nel battesimo del serenissimo prencipe di Toscana / Canzone di m. Giovanni Cervoni da Colle.
Canzone di m. Giovanni Cervoni da Colle, sopra la corona del ser.mo cardinale de Medici gran duca di Toscana.
Canzone di Giovanni Cervoni fatte nelle nozze de gl'illustriss. & eccellentiss. signori il signor don Cesare d'Este, e la signora donna Virginia Medici.
Canzone nelle nozze degli illustriss. et eccellentiss. ss. il sig. conte Hercole Sfondrato, et la sig. donna Lucretia Cibo / dello Smarrito Academico Rinouato.
Epistola del Trissino de le lettere nuovamente aggiunte ne la lingua italiana.
Lettione di messer Giovanni Talentoni da Fivizano, ... fatta da lui sopra'l principio del Canzoniere del Petrarca, e recitata nella famosa Accademia fiorentina il dì 13 di settembre 1587 ... : nella quale, oltre che si tratta del modo di cominciare, narrare e conchiudere in qual si voglia poema, osseruato da principali poeti greci, e latini, e da qualche toscano: si mostra particolarmente la maniera, che ha intorno a ciò seguito il detto Petrarca.

© 2010 ACCADEMIA DELLA CRUSCA - vietato riprodurre senza autorizzazione testi e immagini